header consigli

Il pc? Sempre più piccolo 

Addio desktop, benvenuto pc bonsai. In fatto di computer la carta vincente sta nelle dimensioni super contenute*


NETBOOK BONSAI

L’iPad di Apple,appena presentato,potrebbe cambiare tutto, e in fretta, ma è presto per capire se sarà una rivoluzione come lo furono l’iPod per la musica e l’iPhone per i cellulari. Il 2009 è stato un anno formidabile per i netbook, detti anche “pc bonsai”: vendite a +72% in tutto il mondo. All’inizio furono pensati come strumenti agili e leggeri, dedicati alle attività da svolgere sul web. Ora invece sono cresciuti, in dimensioni e in prestazioni, e questa è la ragione del loro successo. Gli schermi hanno raggiunto i 10 pollici, le tastiere sono più comode, i processori partono da una base di 1 GHz e l’hard disk è almeno da 160 Gb.Insomma,si può pensare di lavorarci, anche perché nella maggior parte il sistema operativo è Windows 7. Ma il display è giocoforza piccolo e non consente una visione completa delle attività in corso. Ecco perché, se non si usa per strada, è consigliabile il collegamento a uno schermo tradizionale. Al boom dei netbook è corrisposto uno “sboom”dei classici portatili. Che, in realtà, lo sono sempre meno. Non è un caso che per i più grandi, con schermi da 17 pollici, è stato coniato il neologismo “desktop replacement”.

APPLE IPAD
A metà tra uno smartphone e un netbook, senza tastiera ma esclusivamente touchscreen, la novità di Apple ha il fascino del design della casa e punta alla massima agilità per l’uso di Internet, della mail, della chat, e per leggere libri e giornali (è anche un ereader) senza togliere nulla alla resa grafica. Grazie all’AppleStore si potranno acquistare online prodotti e programmi. Arriverà a marzo in varie versioni: base a 16 Gb e col solo wi-fi; top a 64 Gb con connessione 3G/Umts. Unica pecca: non è multitasking. Cioè, fa usare un solo programma alla volta.

BACKUP E VAI
Quando uscirono nella loro prima versione, i netbook avevano dischi rigidi limitatissimi (da 16 a 64 Gb max),e obbligavano all’uso di memorie esterne per la conservazione dei file.Ora si va da 160 Gb in su,che bastano e avanzano.Ma una cosiddetta copia di backup del contenuto del pc è sempre utile,soprattutto considerato l’aumentato rischio di smarrimenti e dimenticanze che l’estrema agilità d’uso comporta.Ecco perché consigliamo l’acquisto anche di un hard disk esterno:non ingombra e si autoalimenta (non va collegato alla corrente).La- Cie,SanDisk e Iomega sono i migliori.

INTERNET KEY
Per quanto siano dotati di wi-fi e di altre forme di connettività, chi usi un pc portatile fa sempre bene a portarsi dietro una Internet key. Certo, comporta costi di abbonamento mensili; ma è sicuro che, ovunque ci si trovi, si riesca a essere connessi alla rete. Le offerte sono quelle delle principali compagnie: Vodafone, Tim,Wind. L’ampiezza di banda può arrivare fino a 28 Mb; per un uso normale, bastano quelle da 7 Mb.

SOFTWARE
È un fatto: il monopolio di Microsoft nel campo dei software per pc non morirà mai. Lo conferma la quasi totalità dei netbook e dei notebook, equipaggiati con sistema operativo Windows 7 o Xp. Il resto è nicchia, e monta o Linux o Android. Quest’ultimo è il software sviluppato da Google per i suoi smartphone, e probabilmente sarà rimpiazzato sui netbook nel corso dell’anno dal nuovo Chrome OS.

GLOSSARIO
- Software, hardware: il primo indica il sistema operativo del computer (Windows,Android, OS X, Linux), cioè il pacchetto dei programmi installati. L’altro indica la struttura fisica: schermo, tastiera.

  • Hard disk: è l’area di memoria interna al pc in cui vengono salvati i file. Si misura in Gigabyte (1 Gb = 1000 Megabyte).

  • Hard disk esterno: è una memoria esterna al pc in cui è possibile salvare i file. Può essere una chiavetta da poche decine di Gb o un dispositivo più ampio da diverse centinaia di Gb.

  • Usb: Universal Serial Bus. È un ingresso (connettore) per collegare periferiche esterne (hard disk, stampanti, mouse) al computer.

  • Ram: Random Access Memory. È la memoria primaria del computer, quella impiegata per la lettura dei dati e il funzionamento dei programmi. Anch’essa si misura in Gb.

  • Cpu: Central Processing Unit. Indica il processore, che legge i dati della memoria ed esegue i programmi. La sua unità di misura è il GigaHertz (GHz).

Condividi




Potrebbe interessarti anche
Elite Pet è il tuo supermercato di quartiere completamente dedicato agli animali domestici. Ti offriamo una vasta scelta di prodotti food ed accessori destinati ai tuoi animali perché ci prendiamo ...
Il ristorante Elite è un luogo accogliente che propone diversi menu a base di carne, pesce e pizza, dove poter trascorrere del tempo per un pranzo di lavoro oppure con ...
Il Grand Hotel Elite, un Hotel tre stelle di categoria superiore, si compone di 2 suites, 65 camere insonorizzate, realizzate nel piú delicato stile classico, dove passato, presente e futuro ...