elite supermercati header logo

È in arrivo il vino nuovo

Tra i sapori d’autunno, il vino novello anticipa i caratteri e i colori della nuova vendemmia e ci regala un nettare leggero e fresco, sempre più apprezzato

15 MILIONI DI BOTTIGLIE

Nonostante la tecnica per produrre il novello sia molto recente, il “vino nuovo” si è sempre bevuto nelle case contadine. Oggi la Festa del Novello italiano scatta alla mezzanotte del 6 novembre di ogni anno,da ben 21 anni. Con il déblocage, si stapperanno circa 15 milioni di bottiglie di vino novello, una tradizione ormai consolidata dell’autunno.

LA TECNICA
Il novello è il primo vino della nuova vendemmia, che si può già bere prima della primavera, grazie a una tecnica moderna denominata “macerazione carbonica”. La stessa tecnica che ha permesso, circa 20 anni prima, l’acclamazione nel mondo del Beaujolais nouveau, il cui déblocage avviene la terza settimana di novembre. Il vino che ne risulta avrà colore particolarmente vivo, con tonalità che ricordano il porpora, e al gusto predominerà la freschezza. Più alta è la percentuale di macerazione carbonica (dal 70 al 100%) in un novello, più il vino è morbido e fruttato, di grande vinosità.

COME SCEGLIERLO
Nel novello il colore è importantissimo: non deve essere molto carico, ma neppure scarso. Proposta ragionevole è un rosso tendente al pieno e semplice: non pesante, non di contrasto,ma vivace e invitante. Deve seguire una nota olfattiva che provochi piacere intenso e istantaneo, di frutta rossa fresca, meglio se piccoli frutti come fragole, ribes e lamponi. L’Italia, avendo una grande ricchezza di vitigni autoctoni, offre un’eterogenea produzione di vini novelli, le uve nere più comunemente utilizzate sono in genere, aglianico, cannonau, barbera, merlot, nero d’avola, corvina, refosco.

COME ABBINARLO
L’abbinamento del vino novello è estremamente libero e trasgressivo. Qualcuno insiste nell’affermare che le castagne sono “la morte sua”, vanno benissimo, ma perché non provare il novello con la pizza,per esempio? Ma anche con il pesce,soprattutto con zuppe piccanti o pesce fritto il novello servito fresco (12- 14 °C) è una piacevole sorpresa. Non va mai bevuto caldo, al massimo alla temperatura di cantina. Il novello è un ottimo apripista a tavola sempre tenendo conto dei menu stagionali ottobrini. Se ne consiglia il consumo entro Natale o al massimo alla fine dell’anno, perché non ha la possibilità di migliorarsi nel tempo.

FESTA IN FIERA
La Grande Festa del Novello si svolge ogni anno nei primi giorni di novembre. E quest’anno non fa eccezione anche se si trasferisce da Vicenza a Verona. Una straordinaria occasione per degustare i novelli prodotti in 19 diverse regioni, dal Friuli alla Sicilia, con l’utilizzo di una sessantina di vitigni diversi, molti dei quali tradizionali e autoctoni. Fiera di Verona, dal 4 al 6 novembre.
INFO: tel. 0458298111, fax 0458298288, http://www.veronafiere.it/ o http://www.vinonovello.org/

Il supermercato di quartiere completamente dedicato agli animali domestici, con una vasta scelta di prodotti food e accessori per i tuoi piccoli e grandi amici.

Un luogo ampio ed accogliente per un evento, una cerimonia, un pranzo di lavoro o per trascorrere del tempo con tutta la famiglia, 

Passato, presente e futuro si uniscono armoniosamente in una struttura sobria ed elegante, immersa nella quiete di un luogo distante dal frastuono della cittá.